Rifacimento bagni - EdilEcoGreen - Società Cooperativa
16548
page,page-id-16548,page-child,parent-pageid-16163,page-template-default,mega-menu-top-navigation,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-7.7,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive

Rifacimento bagni

bagni

Rifacimenti di bagni, dalla piastrellazione alla sostituzione completa dei sanitari.

Rifacimento della struttura e degli impianti

Le fasi di intervento

Smantellamento del pavimento

Lo smantellamento del pavimento è la parte più rumorosa dell’intera opera di ristrutturazione del bagno, prima di procedere si chiude l’acqua e si rimuovono i sanitari, sugli attacchi degli stessi si mettono dei tappi provvisori per non far fuoriuscire l’acqua.

Fatto ciò si inizia con la demolizione con mazzetta e scalpello o in alternativa con lo scalpellatore elettrico a secondo della difficoltà di rimozione.

Si procede ora alla rimozione del materiale di risulta che verrà riposto negli appositi sacchetti.

IMPIANTO-IDRAULICO

Realizzare l’impianto idraulico

Realizzare l’impianto idraulico rappresenta la parte più rilevante dell’intera opera in quanto trattasi un lavoro articolato e di fondamentale importanza.

Il circuito idraulico per l’erogazione dell’acqua calda e fredda, è oggi realizzato in PVC e polietilene ad alta densità, le giunzioni sono saldate in modo da ottenere un impianto a tenuta di pressione e di lunga durata.

Una volta terminato il proprio lavoro l’idraulico rilascerà una dichiarazione di conformità.

Demolizione del vecchio intonaco per favorire l’evaporazione dell’acqua residua, impermeabilizzazione della muratura per circa 50 cm di altezza e realizzazione di intonaco traspirante Hidroment.

impianto idraulico
impianto-elettrico

Realizzare l’impianto elettrico

Nel ristrutturare il vostro bagno si arriva al rifacimento dell’impianto elettrico.

Ricordate che l’impianto elettrico deve essere provvisto di “dichiarazione di conformità” che certifichi che i lavori sono stati fatti secondo le norme vigenti.

Lo stesso certificato va custodito con cura in quanto verrà richiesto in caso di controlli o incidenti. Il riferimento di legge è la 46/90

cazzuola

Ripristino dell’intonaco

Nel rimuovere le vecchie maioliche, molto spesso gran parte dell’intonaco si distacca e di conseguenza occorre rifarlo per fornire la nuova base su cui andranno applicate le nuove maioliche.

Si procede al controllo delle pareti per assicurarsi che tutto l’intonaco parzialmente distaccato venga rimosso completamente.

Una volta terminata la preparazione della base, si procede al rifacimento dell’intonaco in modo da offrire in perfetto supporto su cui poseranno le nuove maioliche.

rifacimento intonaco
massetto

Rifacimento del massetto

Dopo aver preparato le pareti del nostro nuovo bagno giunge il momento di fare il “massetto” dove poggerà il pavimento del vostro nuovo bagno.

Il massetto solitamente alto più 2,5 cm, ingloberà una sottile rete metallica onde limitare la formazione di piccole fessure che nel tempo potrebbero causare problemi.

La superficie sarà liscia e planare in modo da offrire la migliore base per le piastrelle che troveranno così la massima aderenza con lo stesso.

rifacimento-massetto

Rifiniture finali

Nel ristrutturare il vostro bagno si procede con la posa in opera di pavimenti, rivestimenti e l’installazione di sanitari.

Le fasi di intervento

semilavorati

Posa in opera di pavimenti e rivestimenti

Come prima cosa viene preparato il supporto che deve essere perfettamente in piano, senza fessure e ben pulito.

Ora si prepara la colla che verrà impastata seguendo le specifiche del produttore, si procede quindi alla posa delle maioliche.

Siamo ora alla stuccatura delle fughe, questa rappresenta la rifinitura per eccellenza.

Giunti al termine delle dette operazioni non rimane che pulire le superfici raccomandando per la pulizia di usare semplicemente un panno umido e un detergente neutro che permetterà di mantenere nel tempo lo splendore delle vostre nuove maioliche.

sanitari

Posa in opera dei sanitari e della rubinetteria

L’idraulico interviene per posizionare e collegare tutti gli elementi del bagno allo scarico ed alla rete idrica.

Questa penultima fase necessita di particolare attenzione, il collegamento delle rubinetterie alla rete idrica deve garantire la tenuta in pressione dell’acqua senza avere alcuna perdita.

posa in opera sanitari
pittura

La pittura

É l’ultima fase al termine della quale il vostro nuovo bagno potrà tornare a voi nella rinnovata forma e funzionalità.

Le pareti non coperte dal rivestimento, vengono controllate, ripulite e preparate quindi per essere tinteggiate.

Dato che si tratta di un locale soggetto a vapori e quindi a molta umidità è consigliabile che la pittura includa additivi antimuffa in modo da evitare o ritardare la formazione della stessa e garantendo così maggiore igiene e durata nel tempo.

Sei interessato al RIFACIMENTO DI BAGNI?
Hai bisogno di un intervento per la tua abitazione?

Contattaci e richiedi un preventivo gratuito.